Informazioni generali
Casa Biozzi ha origini nel XVII secolo e l’attuale padrona di casa ha recentemente ristrutturato l’edificio conservandone l’impianto originale, restaurando l’antica mobilia e rispolverando ogni oggetto che potesse racchiudere in sé un ricordo del tempo passato. L’immobile è stato diviso in tre unità: il piano nobile è stato riservato alla famiglia mentre il secondo e il terzo piano sono stati suddivisi rispettivamente in due appartamenti finemente arredati e due lavanderie, da offrire agli ospiti.
La famiglia Biozzi oggi.
Le camere da letto di entrambi gli appartamenti sono pressoché simili, se non per i quadri e i punti luce. Il tenue celeste domina ovunque: sui muri, sulle tappezzerie dei letti e delle minuscole poltrone nonché sugli armadi, laccati e decorati a mano da sapienti artisti umbri.

Una simpatica soluzione è stata trovata dalla padrona di casa per realizzare i due bagni con accesso attraverso gli armadi. Qui i muri sono stati piastrellati con delicate maioliche di color azzurro decorate a mano dai Maestri Maiolicari.

Per chi volesse servirsene, al terzo piano vi sono due spazi lavanderia separati, realizzati sotto il tetto con i travi di castagno a vista, completi di lavatrice, pilozzo e piccolo guardaroba nonché due ripostigli.

Gli appartamenti sono provvisti di riscaldamento, televisione, lavastoviglie, videocitofono e porte di sicurezza. I pavimenti sono in cotto fatto a mano e i soffitti con travi a vista tinteggiati alla maniera francese di un luminoso color avorio che lascia comunque intravvedere i nodi, le venature del legno e l’usura del tempo, rendendo tutti gli ambienti ancora più gradevoli.
La scala che dà accesso agli appartamenti e un'immagine del Salotto dei Putti situato nell'appartamento padronale (non affittabile).
La scala di Casa Biozzi è in pietra serena dell’800 e la ringhiera in ghisa è ancora quella originale.

I padroni di casa, pur riservandosi il primo piano, saranno ben lieti di ricevere i propri ospiti nel Salotto dei Putti per gustare una tazza di tè oppure intorno all’antico camino in pietra serena del XVII secolo, che troneggia al centro dell’ampia cucina, per ascoltare ricordi e favole del passato davanti ad un'allegra fiamma. La padrona di casa potrà anche far leggere ai suoi ospiti, se lo vorranno, alcuni dei suoi racconti su Bagno di Romagna, che sono stati pubblicati su riviste e quotidiani, nei quali memorie, fantasie e tradizioni popolari si intrecciano in una felice mescolanza.
I dipinti dell'androne.
Nell'androne sono stati realizzati due dipinti, copie rivisitate del Veronese da villa Barbaro a Maser, nel Veneto. L’iconografia delle due immagini è stata per desiderio della Signora Patrizia Biozzi, quella delle due età che si rincorrono. Entrando a destra, l'attribuito autoritratto del Veronese, sospeso tra la vita e il declino futuro rappresentato da una lancia spezzata, raffigura la padrona di casa, mentre la fanciulla che gli sta di fronte, raffigura la figlia Cristina che apre la porta alla vita con tutte le sue incognite, perpretando le tradizioni di un'antica famiglia.
Il secrétaire collocato nel disimpegno tra i due appartamenti.
Casa Biozzi - Appartamenti storici in affitto nel cuore d'Italia - CF. BZZPRZ44P42H501L
Via Manin, 9 - 47021 Bagno di Romagna (FC)
Informazioni & Prenotazioni: Cell. +39 338 6968039 | Tel. +39 0543 911318 | +39 06 90625933